Back to Top

Category: Senza categoria

IL TEMPO – Gabriele Simongini 28 aprile 2013

Le “quattro stagioni” di Passalacqua in mostra

(…) Un percorso vissuto con intensità, portando avanti e tentando di rinnovare il linguaggio futurista, quello di Giacomo Balla in particolare, dalle “compenetrazioni iridescenti” ai contrasti di forme e colori del ciclo “Ottimismo e Pessimismo”. (…) Per l’occasione sono esposte quaranta opera della Passalacqua dedicate, in questi ultimi tre anni, al tema delle “Quattro Stagioni”, che evocano poi l’intero ciclo vitale e il suo rinnovamento inesausto. L’alternarsi delle stagioni, oltre che dai colori di volta in volta accesi o freddi ma sempre potenti, è segnato anche da un turbine di forme che si accavallano suggerendo i sommovimenti profondi che percorrono la natura e lo stesso animo umano.

The “four seasons” by Passalacqua on display

(…) A path lived with intensity, pursuing and attempting to renovate the futuristic language, that of Giacomo Balla in particular, from “iridescent penetrations” to the contrasts of shapes and colors of the cycle “Optimism and Pessimism”. (…) For this occasion, Passalacqua’s forty works are exposed dedicated in the last three years to the theme of the “Four Seasons”, which evoke the entire life cycle and its inexhaustible renewal. The alternation of seasons, as well as the ever-flowing or cold colors but always powerful, is also marked by a turbine of overlapping shapes that suggest the profound upheavals that traverse the nature and the same human soul.

Antonio Paolucci Personale Flash, Biblioteca Casanatense, Roma Giugno 2011

(….) Ho studiato con attenzione il Suo catalogo e devo dirLe che ho apprezzato la Sua visione fulminea e percettiva del vero. Non il tempo sospeso, ma la subitaneità del fenomeno visivo. Il Vero come un susseguirsi di “flash” che il fluire delle emozioni e della vita dissolve e consuma. Brava! Complimenti! (…)

(…) I have carefully studied your catalog and I must say that I appreciated your perceptive and lightning vision of the truth. Not the suspended time, but the subtlety of the visual phenomenon. The true as a succession of “flash” that the flow of emotions and life dissolves and consumes. Very good! Compliments! (…)

English EN Italian IT